Document Basket

Saved pages

Saved documents

Please note: This information is saved in a cookie. In case your browser deletes cookies after a session, the information will be lost.

Supporto alle comunità locali

DKSH corporate social responsibility

Lungo tutta la nostra storia, la responsabilità sociale e d'impresa è sempre stata un elemento fondante del nostro successo. Svolgiamo la nostra attività affinché sia redditizia ma con attenzione alla società, cercando di apportare ad essa un contributo positivo.

Essendo profondamente radicata nelle comunità che serve, DKSH partecipa attivamente a diverse iniziative locali. DKSH incoraggia e sostiene le entità locali a intraprendere iniziative proprie e a partecipare a iniziative regionali o a livello di Gruppo che possano avere come tema lo sviluppo delle infrastrutture, il recupero dopo calamità, i programmi ambientali, l'istruzione o i progetti filantropici.

Parallelamente alla crescita del business, contribuiamo allo sviluppo di infrastrutture e alla promozione dello sviluppo economico in tutta l'Asia. Avendo una prospettiva di lungo termine, offriamo alle comunità locali sicurezza di impiego e stabilità. Grazie a noi i talenti locali nei paesi asiatici ricevono formazione, conoscenza e opportunità di sviluppo all'interno di un contesto internazionale. La nostra rete di distribuzione capillare migliora la qualità della vita di milioni di persone che ricevono i prodotti di consumo e i prodotti sanitari che servono nella vita di tutti i giorni.

Nel 2014 abbiamo proseguito in questo impegno verso le comunità locali portando avanti le iniziative già in corso e promuovendone di nuove. Tra i progetti si possono citare i regali di Natale donati ai bambini svantaggiati di Taiwan, la sponsorizzazione di una giornata di rugby per bambini svantaggiati e disabili in Cambogia, la preparazione e la distribuzione di pasti per i bisognosi a Hong Kong e l'organizzazione della corsa di beneficenza Fantree Club-Alladdin 2014 in Malesia, con cui sono stati raccolti fondi per case di riposo per gli anziani e i bambini svantaggiati.

  • DKSH supports Right to Play

    Riconoscere ai bambini il diritto al gioco

    Dal 2006 DKSH sostiene attivamente l'organizzazione globale Right to Play, la quale usa la potenza trasformatrice del gioco per educare e responsabilizzare i bambini e i ragazzi. DKSH supporta un programma gestito da questa organizzazione in Tailandia che punta allo sviluppo olistico dei bambini e dei ragazzi in alcune scuole, centri per la gioventù e comunità di prossimità, utilizzando attività di apprendimento basate sullo sport e sul gioco. Questo programma è portato avanti con la collaborazione del Ministero dell'istruzione e con il Ministero della giustizia tailandese.

  • DKSH-CCC funfair

    Assistenza sanitaria ai bisognosi

    Il Customer Care Center (CCC) di DKSH in Tailandia ha organizzato un'attività battezzata “DKSH-CCC funfair.” Il denaro raccolto con questa attività è stato donato alla Princess Mother's Medical Volunteer Foundation per l'acquisto di dispositivi medici. Questa organizzazione, fondata con il patrocinio regale della Principessa Madre, rappresenta il servizio di volontariato sanitario più grande operante in Tailandia. Fondata nel 1969, la fondazione è stata pioniera nello sviluppo dell'assistenza sanitaria gratuita per le persone che vivono in aree remote. Oggi la fondazione ha una rete di equipe sanitarie attive in oltre 50 province del Paese.

  • Tokyo skyscraper

    Sostegno alle vittime del terremoto in Giappone

    In risposta al grande terremoto e allo tsunami che hanno colpito il Giappone orientale nel marzo 2011 è stata istituita la borsa di studio Fantree, che viene assegnata agli studenti rimasti orfani a seguito del disastro e che hanno bisogno di un supporto per proseguire gli studi. Il fondo ha ricevuto contributi da partner commerciali e da dipendenti di tutto il mondo, a cui il Gruppo DKSH ha aggiunto le proprie donazioni. Questa borsa di studio sostiene finanziariamente l'istruzione degli studenti fino alla fine della scuola secondaria, senza un obbligo massimo di durata di sette anni. Ad oggi sette studenti sono riusciti ad accedere all'università mentre tre sono attualmente nella scuola secondaria superiore.